Colore,  Erbette indiane,  Problemi particolari

Si possono coprire i capelli bianchi con l’henné?

Vi parliamo in questo articolo di come si possono coprire i capelli bianchi grazie all’aiuto di henné rosso e nero, ottenendo toni castani o neri.

Prima di tutto bisogna fare una premessa: solo l’henné (lawsonia inermis) copre i capelli bianchi, poiché questo si lega direttamente alla cheratina del capello.
Grazie allo strato di henné, i capelli bianchi diventeranno arancioni o rossi. Questa possibilità di variazione dipende da molte varianti, tipo la qualità dell’henné, quanto lo si tiene in posa, ecc.
Ma diamo per scontato che chiunque sappia fare l’henné (in caso contrario, qui c’è una spiegazione semplice).
In ogni caso, non badiamo troppo a come diventeranno i bianchi usando solo la lawsonia, dato che questa ci serve solo da “aggrappante” per l’indigo.

 

Il mio consiglio è quello di lavare SEMPRE via le erbe tintorie con sola acqua, al massimo mettere un po’ di balsamo o maschera sulle punte.
Questo perché la lawsonia, nelle 72 ore successive all’applicazione, continuerà ad ossidare sui capelli. Il colore si assesterà, tenderà a scurirsi e a freddarsi.

Consiglio di fare il mix lawsonia-indigo al lavaggio successivo, proprio per dare modo che avvenga il processo di cui vi ho parlato sopra. Inoltre in questo modo il colore prende meglio e dura di più.

 

  • MIX: Il mix consiste in una miscela che cambia a seconda del tipo di castano che si vuole ottenere, in base a quanti grammi di polvere di ogni erba usiamo. Io ad esempio per ottenere un cioccolato scuro mescolo lawsonia e indigo in parti uguali, quindi in proporzione 50:50 su 100g.
    Mescolo le due polveri, aggiungo acqua fino a formare il composto, il quale dovrebbe avere la consistenza di uno yogurt, e applico subito.
    Bisogna preparare il composto e applicarlo subito perché altrimenti l’indigo perderà il suo potere tintorio (più riposa e più il potere tintorio diminuisce, in questo modo il risultato sarà rosso, come se non si fosse aggiunto indigo!).
    Applico il mix sempre a capelli puliti e umidi, copro con la pellicola e tengo in posa 3 ore.
    Lavo con sola acqua e faccio il risciacquo acido per fissare il colore.

Sarebbe preferibile fare il mix, piuttosto che solo indigo, i capelli vengono meno freddi, non stingono e il colore dura molto di più.

Se non vi dispiace un leggero riflesso rosso, ogni tanto potete fare un’hennata di sola lawsonia. Questa “intrappolerà” l’indigo che sta sui capelli (dato che come dicevo prima, la lawsonia si lega alla cheratina, mentre l’indigo no) e quindi il colore durerà un po’ di più.

Una cosa importantissima è che l’indigo deve essere di buona qualità!!
Quelli sfusi da erboristeria il più delle volte non tingono affatto, oltre ad essere molto scadenti (difatti si stendono a fatica, cadono a pezzettoni e sono difficili anche da lavare via.
Un buon indigo consigliato da noi è il Janas o il Khadì, che colorano tanto, si stendono facilmente, e si lavano via altrettanto facilmente.

 

Se siete indecise sulle dosi per il vostro mix, sappiate che la Khadì produce anche mix di castani già pronti, con varie tonalità di castano. Per le prime volte, se avete paura di scurire troppo, vi consiglio di orientarvi su quelli.


Se volessimo procedere con la copertura con solo indigo: vi dico io che è semplicissimo! Come dicevamo sopra, l’indigo non necessita di ossidazione, anzi, facendola ecco perde il suo potere tintorio. Si mescolano insieme polvere e acqua, volendo si può aggiungere una punta di cucchiaino di bicarbonato (che è basico e l’indigo rilascia più colore in ambiente basico), e/o un cucchiaino di sale (il quale aiuta a fissare il colore). Si spatascia in testa. Risciacquo con sola acqua più risciacquo acido per fissare il colore. The end.

Speriamo di avervi dato delle dritte e ringraziamo Federica A. che ci ha messo a disposizione la sua esperienza di anni con l’indigo 😀

Articolo scritto da Federica A.

Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi